COSA FACCIAMO IN LABORATORIO?

COSA FACCIAMO IN LABORATORIO?

Quando uno sci o uno snowboard entra in negozio, è un pò come quando noi andiamo dal dottore!

Come prima cosa controlla le nostre condizioni generali, poi osserva cosa c’è che non va, cosa è successo per creare un quadro generale.

In questo caso noi siamo i dottori, controlliamo la struttura generale dello sci o snowboard, le condizioni della soletta, le lamine e infine e proponiamo una soluzione ottimale per il cliente.

Fase 1 - Pulizia dell’attrezzo

La pulizia consiste nel passare in macchina lo sci o lo snowboard per togliere tutto ciò che può avere nella soletta e farla tornare completamente liscia.

Di conseguenza con una pistola a fiamma sciogliamo dei candelotti di polietilene ad altissima densità, dello stesso materiale e colore, per chiudere tutti i buchi e far tornare la soletta uniforme.

Questo trattamento viene fatto a tutti gli attrezzi.

Fase 2 - Levigazione

Dopo che i buchi nella soletta sono stati chiusi, lo sci/snowboard viene messo a riposare per far sì che i solventi aderiscano bene alla soletta.

Dopo circa un’ora viene preparato per essere passato alla macchina a nastro, che leviga la soletta e toglie gli avanzi della lavorazione. 

Una volta che la soletta è diventata uniforme lo passiamo ancora una volta per la spianatura.

Fase 3 - Tuning e laterali

In base al tipo di sci, alla sua condizione e alla richiesta del cliente, lavoriamo con due macchinari diversi.

Come prima cosa, con il macchinario a nastro, togliamo tutte le imperfezioni e sfregi che l’attrezzo ha accumulato durante l’uso sulla neve.

Sempre con il nastro possiamo continuare a lavorare lo sci, lamine laterali e tuning, per il suo prossimo uso.

Abbiamo anche la possibilità di effettuare una lavorazione a tazze di ceramica per gli sci di alta gamma o per chi ha richieste più esigenti.

Fase 4 - Rifinitura a mano

Ora inizia il lavoro a mano!

Sul banco da lavoro, asciughiamo, puliamo e controlliamo lo sci poichè è passato dentro a dei macchinari che lavorano con acqua lubrificata ed con 1,5% di emulsionanti.

Il passo successivo è controllare il fenolo sui fianchi che non sia troppo alto da impedire la giusta inclinazione delle squadrette o delle lime per lavorare in maniera ottimale l’angolo dello sci.

 Di conseguenza iniziamo coi i vari “DIAFACE” per lucidare le lamine e le squadrette per i fianchi.

Angolo a 88° Diaface nero e giallo.

Angolo a 87° Diaface rosso e bianco.

Come ultimo passaggio passiamo la gommina per togliere l’eventuale ricciolo o sbavatura.

Sul banco ci sono circa 10 lime, ognuna con un suo uso ben definito, e circa 15 diaface, 12 squadrette e tantissimi altri attrezzi.

Fase 5 - Sciolinatura

Sciolinare è Un pò come stirare i panni, con calma e con cura!

Scherzi a parte, ci vuole veramente un ferro da stiro per sci & snowboard!

Il ferro da stiro andrà in temperatura di 100°-130° per far sciogliere la panetta di sciolina scelta in base alla stagione!

 -Sciolina Gialla per nevi calde (da 0°C a -5°C)

- Sciolina Rossa per nevi medie (da -5°C a -12°C)

- Sciolina Blu per nevi fredde (da -12°C a -20°C)

Ora iniziamo a “stirare”!

Successivamente facciamo scorrere il ferro sulla soletta, senza fermarci troppo in un singolo punto, stendiamo tutta la sciolina con un movimento uniforme da punta a coda.

Finito di sciolinare, mettiamo l’attrezzo ad asciugare per un giorno o una notte in modo che la sciolina aderisca e scenda in profondità nel fondo.

Il giorno successivo, con una spatola rigida posizionata a 45°, togliamo tutta la sciolina in eccesso, con colpi lunghi e decisi da punta a coda passando anche sulle lamine con un ulteriore spatola.

Ultimo passaggio con una spazzola dalle setole molto dure, spazzoliamo e ripuliamo il fondo finendo così il processo preparazione degli sci o della tavola da snowboard!!

COSA FACCIAMO IN LABORATORIO?

Sorry for the inconvenience.

Search again what you are looking for